Alpini a piedi fino a Treviso per non dimenticare…

Gli Alpini di Vicenza a piedi fino all’Adunata di Treviso, per ricordare gli amici “andati avanti”.

Aspettando l’Adunata capita anche di incontrare un gruppo di amici che, da anni, continuano a portare avanti quella che fu la splendida idea di un loro caro amico, Matteo Miotto, l’alpino caduto in combattimento in Afghanistan e decorato con medaglia d’argento al valore, che anni fa ebbe l’idea di andare all’Adunata a piedi.

Il cap. Nicola Stoppa consegna un ricordo degli Alpini vicentini alla famiglia Girardi che li ha ospitati e al capogruppo degli Alpini di Limana

“L’idea era nata proprio all’interno della Commissione Giovani, su proposta di Matteo Miotto, nostro amico e alpino morto a 23 anni in Afghanistan – afferma Nicola Stoppa, già consigliere della Sezione ANA di Vicenza – Queste marce sono momenti di grande commozione per noi e di raccoglimento e ricordo, per tutti gli alpini che non ci sono più. Poi avremo tutto il tempo di festeggiare quando arriveremo a Treviso”.

Il gruppo di giovani, guidato dal capitano Nicola Stoppa e da altri due “veci” (Bruno Sperotto – di Sandrgio, classe ’44 –  e Roberto Cavallarin – Chioggiotto del 1955), ieri è passato per le nostre strade, proprio mentre transitava, decisamente ad un’andatura più sostenuta, il gruppo della “Marcia dei cent’anni”. Un bel gruppo, eterogeneo, di ragazzi appassionati delle montagne e delle tradizioni del nostro Corpo, tanto da essere tutti in lista per le prossime chiamate dei volontari alla ferma. Alcuni di loro, invece, sono attualmente in servizio, quali VFP1.

Si sono fermati a Cesa di Limana, al bed & breakfast della famiglia Girardi (con lo chef, ex capogruppo del Gruppo Alpini di Limana) per un pranzetto veloce, due chiacchiere e due cantate fra amici, per poi ripartire per Lentiai, dove erano attesi dagli Alpini del Gruppo locale, per la sosta di riposo serale.

Trovandomi in zona, col mio amico Stefano Brancher, per rappresentare il Gruppo Alpini di Salce nelle manifestazioni della staffetta della “Marcia dei cent’anni” a Trichiana e Mel, mi è sembrato giusto invitare il capitano Stoppa e il suo amico Stefano Paron (della Sezione ANA di Pordenone) a presenziare al passaggio sul Ponte della Vittoria a Belluno.

Detto? Fatto!

I “boce” di Vicenza allegramente seduti a tavola, pronti per ripartire verso Treviso 2017

I due amici non si sono fatti pregare due volte e ci hanno seguiti fino a Belluno, dove hanno potuto assistere al passaggio e al cambio delle staffette, avvenuto proprio sul ponte, mentre veniva gettato in acqua un simbolico mazzo di fiori, per salutare e ricordare tutti i nostri caduti della Grande Guerra, onorati di aver potuto aggiungere agli altri gonfaloni presenti anche i loro, delle Sezioni di Padova e Pordenone.

A manifestazione avvenuta sono prontamente ritornati fra le fila dei loro ragazzi che, intanto, erano già transitati per Trichiana, sotto un violento acquazzone, ma per niente domi e sempre con lo sguardo puntato verso “Treviso 2017”.

Anche questo è essere Alpini! Anche questo vuol dire “fare Adunata”!

E noi, nel prossimo weekend, faremo il possibile per cercarli, giù a Treviso, e andar a render loro omaggio, in quanto “portatori sani” di altrettanto sano ideale.

Questo l’elenco dei marciatori presenti a Cesa di Limana (altri si aggiungeranno al gruppo durante questa settimana di avvicinamento a Treviso 2017, non appena gli impegni di studio e lavoro permetteranno loro di calzare scarponcini e cappello alpino):

  • Bruno Sperotto (classe 1944) – Sandrigo (VI)
  • Stefano Paron – Pordenone
  • Martino Castagnini (Corpo Mil. della C.R.I.) – Tregnano (VR)
  • Mirco Malavolta – Molvena (VI)
  • Gianluca Faccio – Vicenza
  • Corrado Rigoni Stern – Abano
  • Luca Pigato – Sandrigo (VI)
  • Nicola Campagnolo – Lisiera (VI)
  • Francesco Secchi (il più giovane, classe 1998) – Parma
  • Nicola Stoppa (Classe 1962) – Schio (VI)
  • Tommaso Predemon – Valstagna (VI)
  • Marianna Predemon – Valstagna (VI)
  • Stefano Coletto -Valdobbiadene (TV)
  • Roberto Cavallarin (Classe 1955) – Chioggia
  • Angelo – L’uomo misterioso del gruppo

BRAVI BOCE!!!!

E, sempre, W GLI ALPINI!!!

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *