L’Adunata 2019 a Belluno!!! ☺☺☺

A causa delle continue richieste di informazioni sull’ADUNATA 2019 A BELLUNO, ci vediamo costretti ad annullarla, ammettendo che si trattava di un “PESCE D’APRILE”!

In un’infuocata riunione del Direttivo Nazionale ANA scelta la città di Belluno per l’Adunata 2019

Dopo “Treviso 2017” con quella che sarà l’Adunata del Piave e la già discussa Adunata di “Trento 2018” (discussa solo dagli Schützen dell’area dell’ex Tirolo), finalmente anche le Penne Nere Bellunesi avranno la soddisfazione e l’impegno di vedere organizzata un’Adunata nella loro Provincia.

La cordata organizzata in joint venture fra le Sezioni ANA di Belluno, Feltre e Cadore ha visto impegnati i tre presidenti, Angelo Dal Borgo (ANA Belluno), Stefano Mariech (ANA Feltre) e Antonio Cason (ANA Cadore),per una presentazione multimediale, con video e mappe della zona, in cui sono state ben esposte tutte le possibilità logistiche, turistiche e enogastronomiche che può proporre la Provincia Regina delle Dolomiti.

Sui particolari dell’organizzazione vige ancora il più stretto riserbo, anche se il presidente Nazionale Sebastiano Favero non ha nascosto la sua soddisfazione per un’Adunata che gli permetterà di rientrare a casa tutte le sere, per cena, vista la vicinanza a Possagno.

In seguito a vari sopralluoghi sono state già individuate 3 locations, una per ognuna delle Sezioni organizzatrici, che vedranno impegnati i Gruppi locali in manifestazioni nel ricordo della Grande Guerra sulle Dolomiti.

Ben definito anche il percorso sfilata che andrà dal Piazzale Stazione Belluno (zona ammassamento) a Feltre (zona scioglimento – Birreria Pedavena).

A causa delle continue richieste di informazioni sull’ADUNATA 2019 A BELLUNO, ci vediamo costretti ad annullarla, ammettendo che si trattava di un “PESCE D’APRILE”!

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 

 

 

 

(Articolo di Gìo Scrock per il Corriere delle Api)

 

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Oddio, discussa solo dagli Schutzen… diciamo che ci vuole una notevole faccia tosta a farla a Trento esattamente 100 anni dopo.

    • Crediamo che gli unici che vedono nell’Adunata di Trento motivazioni antistoriche e contrarie alla convivenza siano proprio gli Schutzen, i politici di zona che li sobillano e i loro scagnozzi.

      Da sempre, infatti, noi Alpini non facciamo distinzione di bandiera o divisa, nelle nostre cerimonie, nel rendere omaggio ai Caduti per la Patria.

      Per questo ci piace pensare a un’Adunata 2018 bella tanto quanto lo è stata quella di Bolzano 2012, che è andata oltre queste squallide prese di posizione. Come il suo commento, senza firma, che fa capire una volta di più di che spessore siano le vostre (solo vostre) assurde motivazioni.

      A “Trento 2018” noi ci saremo, per ricordare tutti quei poveri ragazzi (di entrambe le parti in guerra) che morirono per i loro ideali.