Una donazione al Gruppo nel ricordo di Alberto Baldovin

Dalla moglie di Alberto Baldovin, una donazione al gruppo alpini “Generale Zaglio” di Salce. “Alberto avrebbe voluto così, ne sono certa”, a dirlo è Mariagrazia Baldovin vedova di Alberto Baldovin, l’alpino stroncato da un infarto nel giugno dello scorso anno, il giorno della presentazione ufficiale della motopompa donata al gruppo Protezione civile delle penne nere di Salce.

Servirà in caso di allagamenti, per svuotare aree depresse dall’acqua; in una zona soggetta al dissesto idrogeologico come il bellunese, il sindaco Jacopo Massaro ne è certo, “risulterà molto utile”.

Baldovin aveva fatto parte del gruppo radioamatori di Cavarzano e, poi, di Pordenone ma agli alpini di Salce era legato da una profonda amicizia.

“Lo scorso anno aveva partecipato ai festeggiamenti per i cinquant’anni delle penne a Salce – spiega la vedova -, anche se non si sentiva bene. Quando è rincasato, quel giorno, ricordo bene le sue parole. Mi disse di essere stanco ma contento, perché aveva trascorso ore in buona compagnia. Quando, dopo due settimane, è morto mi è venuto spontaneo pensare a questo e devolvere una donazione”.

“È un macchinario importante – ha spiegato ieri alla sua inaugurazione ufficiale al campo sportivo della frazione, Paolo Tormen del gruppo Protezione civile – e lo metteremo a disposizione del territorio in caso di allagamenti”.

Le parole dell’assessore allo sport e ai rapporti con le associazioni Biagio Giannone, residente nel quartiere, e quelle espresse dal primo cittadino nel suo discorso ai presenti hanno sottolineato la laboriosità e l’efficienza della squadra “Generale Zaglio”. “Salce – ha dichiarato Massaro – è uno dei posti nel comune dove si sente ancora in modo forte il senso di comunità e di solidarietà. Due valori tipici della nostra comunità. La motopompa risulterà fondamentale in alcune zone soggette ad allagamento, come Borgo Piave e l’area del parco Maraga sopra via Feltre”.

Alessia Trentin

(Gazzettino del 10 maggio 2015)

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.